Il Castello di Mussomeli

 
LA SICILIA RICERCATALA_SICILIA_RICERCATA.html

Il castello di Mussomeli è un edificio eretto tra il XIV e il XV secolo. Si trova su una rupe, a due chilometri ad est di Mussomeli (provincia di Caltanissetta), ad un’altezza di circa 80 metri.

Le tracce architettoniche più antiche del sito sono di epoca sveva (tra queste, la cappella, posta nel recinto interno). Il castello fu poi edificato tra il 1364 e il 1367da Manfredi III Chiaramonte, conte di Modica (morto nel 1391), mentre le forme attuali del fortilizio si devono soprattutto all’intervento operato all’inizio del XV secolo dai Castellar, signori di Mussomeli.

Oltre alla cappella, assai rilevante è la cosiddetta “sala dei Baroni” (o “sala del trono”), anch’essa sita nel recinto interno. Su questa corte affacciano dei pregiati portali di stile chiaramontano.Interessante pure la “sala del camino” e la “sala da pranzo”, caratterizzate da elementi gotici, e la “camera da letto” del conte, a doppia volta a crociera. Da ricordare ancora l’armeria, la cosiddetta “camera della morte”, con insidiose botole, la “stanza delle tre donne” e il carcere feudale. All’esterno si notano il ricovero del corpo di guardia e la cappella, dedicata prima a san Giorgio, protettore dei Chiaramonte, indi alla Madonna della Catena, con probabile riferimento ai detenuti.

Il castello manfredonico, oltre alla sua mimetizzazione nella roccia calcarea, all’impervia e solitaria posizione, simile ad un nido d’aquila, che lo differenziava da altri fortilizi, contraddistinguendo il paesaggio e lo scenario della zona, acquistò rinomanza, anche fuori della Sicilia (lo volle visitare anche il kaiser Guglielmo II di Germania), per le leggende e le storie che riguardavano le sue mura. (da Wikipedia)


Questa piccolo omaggio fotografico al “Castello” è il frutto di numerose visite ma soprattutto un’esperienza fotografica che ha messo insieme il fascino di questo luogo con il fascino di una bravissima modella: Vittoria Mulè!